Imprecisioni e indicazioni errate sulla Tunisia per i pensionati

Imprecisioni e indicazioni errate sulla Tunisia per i pensionati: conclusioni.

Imprecisioni e indicazioni errate sulla Tunisia
..che siano interessati solo ai vostri soldi?

Per concludere sulle imprecisioni e indicazioni errate sulla Tunisia per i pensionati, riporto ancora qualche piccolo estratto preso qua e là.
Divertitevi voi a trovare imprecisioni ed errori.

…per visitare la Tunisia, è necessario munirsi di un passaporto.
Se si desidera prolungare prolungare il proprio soggiorno, ogni 3 mesi è necessario rinnovare il visto…
—-
…prevede l’apertura di un conto in una banca tunisina (almeno 2/3.000 Euro) ed una dichiarazione della vostra banca italiana per un bonifico mensile di minimo 300/400 euro che garantiscono che non avete bisogno di lavorare in Tunisia…
—-
…183 giorni negli anni normali (6 mesi e 3 giorni), mentre 184 giorni (6 mesi e 4 giorni) negli anni bisestili…

Alcune osservazioni generali

Quello che certamente dovrebbe tener lontani da certi siti, sono gli errori che vi si trovano.
Tuttavia, non è solo questione di errori.
C’è chi, ad esempio, dimentica completamente gli exINPDAP, che possono usufruire della defiscalizzazione in pochissimi Stati esteri.
In pratica, per loro, la sola nazione conveniente è la Tunisia… e vengono dimenticati!
Sicuramente non depone a favore di questi siti neppure la loro datazione.
Parecchi sono davvero obsoleti, con articoli abbandonati a se stessi dal 2012 o ancora più datati.
La situazione da allora è parecchio mutata, sia per i prezzi che per le condizioni generali di vita.
La sicurezza, ad esempio, è parecchio aumentata.
I prezzi necessitano di essere ricalibrati su un dinaro tunisino debole, anche se nel frattempo si sono verificati diversi aumenti.
Faccio notare, ad esempio, che l’articolo più vecchio di tunisiapervoi ha 14 mesi, ed è stato recentemente aggiornato, visto che tratta di prezzi al consumo.

Imprecisioni e indicazioni errate sulla Tunisia per i pensionati
che desiderano trasferirsi sarà utile a qualcuno?

Naturalmente, spero di sí.
Soprattutto mi piacerebbe che coloro che mirano ai soldi dei pensionati, avessero il buon gusto di correggere le informazioni che pubblicano.
Di sicuro ne gioverebbe la tranquillità di chi desidera trasferirsi, insieme alla credibilità di parecchi siti web dedicati al trasferimento in Tunisia.

Desolante nota finale…

Internet è un mondo bellissimo, ma pericoloso…
Passo parecchio del mio tempo a garantire la sicurezza di questo sito, e quella dei miei visitatori, che ringrazio.
Ora, non è di certo rassicurante cliccare sui collegamenti che si trovano sul web di una certa “agenzia”, e ritrovarsi catapultati su siti fraudolenti e pericolosi…
Fate un poco di prove, ma solo se avete sicuramente installato un buon antivirus…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *